Emilio Grandinetti

Emilio Grandinetti

Emilio Grandinetti: il sindacalista che fece tremare l’America

 

Emilio Grandinetti era nato il 29 ottobre 1882 a Decollatura da Antonio e Filomena Pascuzzi. Il padre Antonio gestiva un’osteria nei pressi della chiesa di Casenove, mentre la madre lavorava come filatrice. Era il primo di dieci figli: Rachela nata nel 1885, Maria Rosa nel 1888, Angelo Raffaele nel1890, Maria Carmela nel 1892, Raffaela nel 1894, Luigi Attilio nel1897, Adelina nel 1899, Ugo Riccardo nel 1902, Esterina nel 1904.

Casa natale di Emilio Grandinetti in Via V. Veneto, Decollatura CZ

Casa natale di Emilio Grandinetti in Via V. Veneto, Decollatura CZ

Persone con il cognome Grandinetti sono presenti a Decollatura dalla fine del Settecento, ad Adami e Casenove. Il ramo cui apparteneva Emilio è quello residente a Casenove e che ha come capostipite un certo Francesco di cui non si sa altro:

Albero genealogico dei Grandinetti

Albero genealogico dei Grandinetti

Frequentò la scuola elementare a Catanzaro e  in seguito fu mandato nell’Istituto Tecnico di Messina. Nella città dello stretto Emilio Grandinetti continuò gli studi all’università, nella facoltà di ingegneria.

Fu questo periodo trascorso all’università a influire profondamente e definitivamente sulle sue idee, sulla sua cultura e sulla sua sensibilità. Compagni di studi e di vita erano lo studente di ingegneria e futuro poeta Vittorio Butera, il cugino di questi Umberto Stranges, Peppino Petracca (“elegante suonatore di chitarra”), Gigi Sirianni (“grande matematico”).

In primo piano Emilio Grandinetti e Vittorio Butera; dietro Umberto Stranges e Gigi Sirianni

In primo piano Emilio Grandinetti e Vittorio Butera; dietro Umberto Stranges e Luigi Sirianni

Leggi tutto